Top 5 consigli che trasformeranno il tuo Email marketing in successo

L’email marketing è una scelta ideale per raggiungere i tuoi destinatari in modo veloce, semplice, creativo e conveniente. Vuoi cominciare con l’invio delle Newsletter? Per te abbiamo dei consigli indispensabili!

 

 1. L’email di benvenuto

Mandare l’email di benvenuto dopo la registrazione del destinatario aumenta l’efficacia e prolunga l’interesse. Per questo ti consigliamo di mandare un ringraziamento per la registrazione , presentare la tua azienda o il tuo brand e di sottolineare cosa il lettore riceverà di interessante e di utile, leggendo le tue Newsletter.

È indispensabile invitare il destinatario a condividere con te anche alcuni dati personali che sono rilevanti per la tua azienda ed offrirgli in cambio un’offerta più adeguata e personalizzata.

 

 2. La prima impressione – presentati

La Newsletter ti aiuta ad entrate tramite la posta elettronica nel mondo digitale dei tuoi destinatari, perciò è importante presentarsi nel miglior modo possibile. Presenta in modo chiaro il nome dell’azienda o del brand e non permettere in nessun modo che il destinatario trovi nella casella al posto di un mittente conosciuto i termini »info«, »marketing« o »vendita«.

L’email marketing è diverso dai modi di comunicazione classici e unidirezionali, perciò bisogna evitare il dominio »noreply« – i tuoi destinatari devono avere sempre la possibilità di entrare in contatto con te.

I messaggi con un mittente sconosciuto rimarranno quasi sicuramente chiusi oppure verranno segnalati come SPAM. Non dimenticare – una buona prima impressione ti dà la possibilità e l’opportunità di costruire un rapporto di fiducia con i tuoi destinatari e di lavorare sulla riconoscibilità della tua azienda o del tuo brand.

3 smiling business people want to shake hand

 

3. L’oggetto della Newsletter

L’oggetto ti permette di comunicare il contenuto, il valore e la necessità della Newsletter.

Quindi sono poche le parole che influiscono in gran modo se l’email sarà aperta o no, perciò bisogna dedicare molta attenzione e premura proprio al titolo del messaggio.

A causa dei ritmi della vita quotidiana frenetica, i destinatari controllano la posta elettronica più velocemente e con la crescita delle aperture sui dispositivi mobili come gli smartphone e i tablet, deve attirare il destinatario e fargli voler scoprire ancora di più sul contenuto del messaggio.

Ti consigliamo inoltre di evitare l’uso delle parole che sono riconoscute come SPAM e la scritta in maiuscolo. Controlla anche se l’oggetto è segmentato e adattato al gruppo target dei destinatari ai quali vuoi inviare le tue Newsletter. Infatti aumentiamo la riconoscibilità del brand proprio con l’aiuto del nome del mittente e con l’oggetto della Newsletter anche quando questi rimangono chiusi.

20161111_No-Spam-transparent

 

4. I Trigger

Assicurati cosa desiderano i tuoi destinatari e qual è quella cosa in più che li attirerà e li incoraggerà a condividere con te i loro dati personali, di ricevere e leggere le tue Newsletter.

Possono essere annunci di offerte speciali, inviti agli eventi e fiere, buoni di sconto, contenuti informativi, e-letteratura gratuita, un questionario divertente, un regalo o la partecipazione a un concorso a premi.

 

5. Chiamata all’azione (Call to action – CTA)

La chiamata all’azione è l’ingrediente essenziale di ogni Newsletter preparata con cura. Il suo compito è di attirare i lettori a partecipare, incoraggiare e motivare che raggiungano lo scopo dell’azienda, per cui la Newsletter è stata inviata. I destinatari possono visitare la pagina web, iscriversi a vari eventi o essere  incoraggiati all’acquisto online.

Proprio dalla chiarezza e dalla chiamata all’azione dipende il successo delle conversioni finali!

CTA buttons for different purpose

 

Prova la nostra soluzione per l’email marketing

Se hai già iniziato con l’email marketing o vorresti iniziare, ti invitiamo a provare la nostra soluzione.

Voglio la prova gratuita!

Post correlati