Variabili nel collegamento URL

Puoi aggiungere al collegamento URL, che hai inserito nel tuo messaggio, anche delle variabili qualsiasi che durante l’invio verranno sostituite con i valori del destinatario per questa variabile (campo su misura).

In questo modo è possibile trascrivere i valori dei campi su misura dei destinatari sul tuo sito web tramite il collegamento URL e seguire così il destinatario attraverso il sito web – questo vale anche se desideri raccogliere i consensi per il GDPR sul tuo sito web.

Sono a disposizione tutti i campi su misura del destinatario che hai creato nella nostra applicazione, devi solo utilizzare il nome di sistema (disponibile in Destinatari > Campi su misura > prima colonna).
Non sono a disposizione altri tag.

Esempio:

  • Inserisci nel testo della Newsletter il seguente collegamento:
    https://www.squalomail.com/articoli/che-cose-un-record-spf /?email={subtag:email}&gdpr={gdpr_can_send}
  • Nella statistica questo collegamento sarà visibile come un solo link, esattamente così com’è, e verrà reindirizzato a:
    https://www.squalomail.com/articoli/che-cose-un-record-spf /?email=info%40squalomail.com&gdpr=1&utm_medium=email&utm_source=newsletter_804&utm_campaign= che-cose-un-record-spf >

 
In caso in cui la variabile non venga sostituita con i valori, significa che rimane la stessa anche dopo aver reindirizzato il destinatario al collegamento, il nome di sistema inserito è errato o il campo non esiste:

Esempio:

  • Inserisci nel testo della Newsletter il seguente collegamento:
    https://www.squalomail.com/articoli/che-cose-un-record-spf /?email={subtag:email}&number={subtag:number_id}
  • L’URL dopo l’invio:
    https://www.squalomail.com/articoli/che-cose-un-record-spf /?email=info%40squalomail.com&number={subtag:number_id}

 

L’altra ragione per la quale la variabile non viene sostituita con i valori può essere anche che il valore per questo campo non sia iscritto dal destinatario in questione.

Esempio:

  • Inserisci nel testo della Newsletter il seguente collegamento:
    https://www.squalomail.com/articoli/che-cose-un-record-spf /?email={subtag:email}&number={subtag:id}
  • L’URL dopo l’invio:
    https://www.squalomail.com/articoli/che-cose-un-record-spf /?email=info%40squalomail.com&number=

 

Attenzione: nel messaggio di prova i collegamenti non verranno sostituiti con i valori del destinatario. Il messaggio deve essere inviato come un messaggio normale (impostando la data e l’ora di invio).