In che modo il negozio online di Stefania ha aumentato le vendite offrendo ai clienti prodotti correlati

Tempo di lettura: 05 minuti

 

La storia di successo di oggi vuole raccontarti di come Stefania è riuscita ad aumentare le vendite del suo negozio online grazie ad un operazione di cross selling unito all’uso delle automazioni.

Prima di entrare nel dettaglio della storia di successo di oggi però vorremmo soffermarci un attimo sul concetto di cross selling. Il cross selling è una strategia di vendita che consiste nell’offrire al cliente che ha già acquistato presso il tuo negozio online un prodotto o un servizio complementare. Il fine ultimo di questa strategia è quella di rafforzare e consolidare la relazione con il cliente e ovviamente aumentare la varietà di prodotti e servizi offerti al cliente.

Dal lato suo, invece, il cliente trova il valore aggiunto in questo tipo di messaggi perché con il cross selling si vanno ad offrire una serie di prodotti o servizi che facilitano l’utilizzo del primo prodotto acquistato o ne amplificano i benefici ottenuti.

Lo scopo di una serie di messaggi automatici per l’invio di offerte di prodotti correlati

Come è ormai chiaro lo scopo ultimo del cross selling è quello di aumentare le vendite del negozio online. Ma perché utilizzare un automazione per farlo? Lo scopo delle automazioni è quello di far risparmiare tempo prezioso che in questo modo può essere dedicato ad altre questioni. Grazie ai messaggi automatici, infatti, il processo di cross selling può essere gestito in modo semplice e veloce.

Una volta preparata la newsletter con i prodotti correlati che deve essere inviata dopo l’acquisto di un dato prodotto, il gioco è fatto! L’automazione farà tutto il lavoro al posto tuo. L’unica cosa che ti rimane da fare è tenere sotto controllo le statistiche e goderti gli aumenti in termini di vendite e reddito che questo strumento è in grado di generare.

Alcuni retroscena su questo cliente

Stefania ha un shop online dedicato agli amanti degli animali. Per motivi di privacy abbiamo deciso di non divulgare pubblicamente il nome del suo negozio o il suo sito web, ma quello che possiamo dirvi è che sul suo sito potete trovare tutto il necessario per prendervi cura dei vostri amici a 4 zampe.

Il sito web è online ormai da diversi anni è offre dalle gabbiette ai lettini per interno ed esterno, mangime, lettiere, giocattoli per animali e tutto il necessario per prendersi cura di loro nel modo più appropriato.

Fin da subito Stefania ha compreso l’importanza dell’email marketing e fin da subito è stata molto attiva in questo settore con email di benvenuto e un blog settimanale con consigli utili per prendersi cura dei nostri piccoli amici.

Una serie automatica per i carrelli abbandonati le permetteva di recuperare una parte di destinatari che per un qualsiasi motivo non avevano portato a termine l’acquisto. Tuttavia era consapevole che poteva fare molto di più con l’email marketing e in particolare con le automazioni.

É a questo punto che ha pensato di portare la sua strategia di email marketing ad un altro livello introducendo una serie automatica per i prodotti correlati, aumentando così la qualità dell’esperienza utente dei suoi clienti ma anche le conversioni e le entrate del suo shop online.

Immergiamoci nei dettagli di questa storia di successo …

Ora che abbiamo sbirciato un pò dietro le quinte della storia di Stefania, vediamo come grazie ad una seria automatica di messaggi per i prodotti correlati ben ideata è riuscita a far aumentare il ROI del suo negozio per animali online del ben 4,39%.

Sei curioso di scoprire tutti i trucchi messi in atto da Stefania per poter ricreare questo incredibile successo anche per il tuo negozio online? Continua, allora, a leggere questa storia di successo perché stiamo per svelarti parecchi particolari interessanti!

Messaggio automatico per i prodotti correlati N. 1:

 

Nella primo messaggio di questa serie automatica Stefania ha fatto in modo che dato l’acquisto di un particolare prodotto, i suoi clienti ricevessero in modo automatico un messaggio con i prodotti complementari correlati a quel particolare acquisto.

Per esempio se un cliente si recava sul sito per acquistare una nuova lettiera per il suo gattino, una settimana dopo riceveva un messaggio che gli consigliava diversi tipi di sabbia per lettiera da poter utilizzare e che avrebbero aiutato il gattino ad utilizzare la lettiera invece che fare i suoi bisogni in casa.

Ancora, se un cliente si recava sul suo negozio online per comprare un nuovo guinzaglio per il suo cane, una settimana dopo riceveva in modo del tutto automatico un messaggio che gli suggeriva anche l’acquisto di pettorine e collari.

Ovviamente per quanti non erano interessati ai 3 o 4 prodotti complementari offerti nel messaggio, una CTA forte e chiara: “VISUALIZZA ALTRI PRODOTTI” rimandava il cliente sul sito web, direttamente alla pagina d’interesse, con i diversi prodotti dedicati alla cura del suo animale domestico.

La parte veramente interessante di questo primo messaggio è che Stefania non si è limitata a dire ai suoi clienti: ”Avete comprato una lettiera, allora dovreste compare anche la sabbia per la lettiera da me” oppure “beh dato che hai comprato un guinzaglio, compra anche un collare!”; bensì per ogni prodotto correlato offerto nel messaggio, ha aggiunto una breve spiegazione delle caratteristiche e dei benefici che i diversi prodotti potevano avere.

Quindi se come prodotto correlato offriva sabbia per lettiere spiegava brevemente le differenze tra le varie sabbie, oppure come la sabbia con feromoni aiutasse, specialmente i gattini più piccoli, ad imparare ad utilizzare la lettiera. Per i collari invece spiegava come l’utilizzo delle pettorine al posto del collare, quando si porta il cane a passeggio, sia più comodo per l’animale, etc.

Messaggio automatico per i prodotti correlati N. 2:

Nella seconda email, riservata a chi non aveva effettuato nessun acquisto con il primo messaggio, Stefania offriva uno sconto riservato, appunto, all’acquisto dei prodotti correlati. Con un tocco di personalizzazione ottenuta aggiungendo il nome del destinatario alla newsletter e uno sconto super personalizzato, ha spinto chi ancora non era sicuro dell’acquisto a portarlo a termine.

Messaggio automatico per i prodotti correlati N. 3:

Nel terzo e ultimo messaggio di questa serie di messaggi automatici Stefania offre un ulteriore incentivo all’acquisto dei prodotti correlati.

Tutti coloro che avrebbero effettuato l’acquisto di uno o più prodotti correlati in seguito all’invio di questo ultimo messaggio, avrebbero ricevuto in regalo un collarino personalizzato con il nome del proprio gattino o cagnolino. Un pensiero del tutto unico e speciale a cui davvero pochi hanno saputo resistere.

Per concludere…

Anche questa volta il duro lavoro, la fantasia e l’attenzione per i clienti è stata premiata. Questa strategia dei messaggi automatici per i prodotti correlati ha avuto un enorme successo!

Diamo un’occhiata più da vicino e quantifichiamo questo successo con un pò di numeri:

  • il tasso di apertura di questi messaggi è stato molto alto, ben il 21,2% dei lettori li ha aperti;

  • anche l’engagement ha risposto in maniera positiva a questa strategia, in media 1,5 clienti hanno fatto click su almeno uno dei link presenti all’interno della newsletter

  • infine il dato che più di tutti stavi aspettando, le conversioni! Per i prodotti correlati, grazie a questa serie si messaggi automatici, le conversioni sono passate dal 2,11% al 6,21%. Un incremento davvero niente male!

Cosa rimane da fare?

L’unica cosa che ti resta da fare, se ancora non lo stai facendo, è quella di ampliare il ventaglio di prodotti offerto ai tuoi clienti grazie ad una serie automatica di messaggi per i prodotti correlati! La piattaforma SqualoMail ha un sistema semplice e veloce che ti consente di creare messaggi automatici per i tuoi prodotti correlati in pochi click.

Inizia subito a mettere in atto la tua strategia di cross selling, registrati e prova gratuitamente l’applicazione SqualoMail per 15 giorni!

REGISTRAZIONE GRATUITA