18 motivi per cui ottimizzare le tue Newsletter per dispositivi mobili (2ª parte)

I template che si adattano sui dispositivi mobili oggigiorno sono una parte indispensabile di ogni campagna di email marketing. Nella prima parte di questo articolo abbiamo spiegato alcuni fatti decisamente a favore di questa tendenza – più della metà degli utenti apre i propri messaggi email sui dispositivi mobili e più dell’80% dei destinatari cancella l’email se questa non viene visualizzata correttamente.

Leggi la prima parte dell’articolo qui.

Perciò – stai facendo abbastanza per assicurarti che i tuoi messaggi siano leggibili sul dispositivo preferito dei tuoi destinatari? In questo articolo abbiamo riportato altri 9 fatti per convincerti che i template adattabili sono la direzione che non puoi perdere!

10. Adattati all’ambiente dell’email marketing in continua evoluzione

Negli ultimi anni il numero delle aziende che utilizzano template email adattabili è aumentato. Nel 2014, per esempio, solo il 26% dei marchi di fabbrica B2C utilizzava design adattabili per dispositivi mobili, tutta l’attenzione era ancora diretta sull’email design compatibile con i computer.

2 anni dopo, nel 2016, già la metà di tutti i marchi di fabbrica B2C ha cominciato a creare template adattabili. E poiché si presume che questa tendenza resterà, i numeri continueranno solo ad aumentare!

Fonte: Email Monday

 

11. I messaggi email sono il modo migliore per creare conversioni

Come dice l’azienda Experion, ogni 1€ investito nell’email marketing ne genera 44€. Ovvio, l’email marketing è efficace solo quando usato correttamente. Se i tuoi messaggi non sono leggibili sul dispositivo mobile del destinatario, le probabilità di conversione e di generare nuovi clienti, diminuiscono drasticamente.

 

12. Gli utenti dell’email superano gli utenti dei social media

Se confrontiamo il numero degli utenti email e il numero degli utenti dei social media, dobbiamo considerare non solo gli account creati, ma anche gli utenti attivi. Vediamo chi è in testa in base al numero degli utenti attivi.

Secondo i dati del sito Email is not dead, nel 2015 c’erano 2.586 miliardi di utenti email attivi.

Dall’aprile 2016 da Statista riferiscono che:

  • Facebook ha 59 miliardi di utenti attivi,
  • WhatsApp ha 1 miliardo di utenti attivi,
  • Instagram ha 400 milioni di utenti attivi
  • Twitter ha 320 milioni di utenti attivi.

L’immagine seguente mostra il numero degli utenti attivi degli altri social media che potresti utilizzare.

Fonte: Statista

Si vede chiaramente, l’email continua ad essere il modo migliore per raggiungere il maggior numero di persone possibile!

 

13. Gli utenti dei dispostivi mobili sono più coinvolti rispetto agli utenti dei computer

Gli utenti mobili sono anche più coinvolti degli utenti desktop quando ricevono messaggi email e contenuto mobile-friendly. Quando parliamo di coinvolgimento ci riferiamo al tempo medio che gli utenti dedicano a leggere l’articolo, ai movimenti chiave e allo spostamento con il mouse.

Nel suo studio del caso, l’azienda Takeda ha scoperto che i destinatari che utilizzano dispositivi mobili visitano in media il 55% in più di siti web e dedicano il 20% in più di tempo a leggere il contenuto al centro rispetto agli utenti dei computer.

Il secondo studio, condotto dall’azienda Litmus, mostra i risultati delle misurazioni del coinvolgimento tra gli utenti mobile e quelli desktop. Misurando il coinvolgimento l’azienda ha raccolto dati sul tempo che il destinatario dedica ad un articolo. I risultati hanno mostrato che sono coinvolti sia gli utenti mobile che quelli desktop, ma in due modi diversi.

Fonte: Litmus

 

Il 53.3% degli utenti mobili ha letto l’articolo, in confronto con gli utenti desktop, dove il numero ha raggiunto il 44.9%. Gli utenti mobili hanno quindi dedicato in media più tempo alla lettura dell’articolo. Gli utenti desktop hanno sorvolato l’articolo nel 40.3% dei casi, mentre gli utenti mobili hanno sorvolato l’articolo solo nel 20.6% dei casi.

I seguenti grafici mostrano i dati dove letto (read) è inteso come 8 secondi o più, articolo sorvolato (skim read) si riferisce a 2 secondi o più, ma meno di 8 secondi e occhiata breve/cancellato (glanced/candeled), che si riferisce a meno di 2 secondi di tempo.

 

14. L’uso degli smartphone prevale durante il giorno

Gli utenti durante il giorno utilizzano vari dispositivi, ma in base ai dati di un articolo della rivista Marketing Today, l’uso degli smartphone rimane constante durante tutta la giornata.

Come si può notare, lo smartphone viene usato la mattina presto solo per dare un’occhiata veloce, mentre durante la giornata il uso rimane stabile, il che non è caratteristico per gli altri dispositivi. Gli smartphone vengono usati più dei computer o tablet, indipendentemente dal momento della giornata.

Fonte: Marketing Today

 

15. I messaggi email che non sono mobile-friendly verranno segnalati come spam

In base ai dati, raccolti dall’azienda Litmus, il 34% dei destinatari segnala i messaggi email promozionali come spam, se questi non vengono visualizzati o non funzionano correttamente sui loro smartphone.

Inoltre, in un recente sondaggio dell’azienda Adobe, incentrato sulle abitudini di invio di messaggi email degli europei impiegati, ha mostrato che al 22% dei destinatari danno fastidio proprio le versioni non mobile-friendly.

 

16. Supera la tua concorrenza

Nonostante l’alto grado di utenti mobili e messaggi email aperti sui cellulari, molte aziende non si sono ancora adattate alle tendenze. Esistono quindi numerose aziende che non usufruiscono dei vantaggi dei template email mobile-friendly.

Dal giugno 2016 la percentuale delle aziende con messaggi e siti web mobile-friendly è salita al 72%, rispetto ai soli 48% dell’anno scorso. È chiaro che c’è ancora spazio per le aziende che devono adattarsi, visto che solo il 50% dei messaggi email inviati dalle aziende è adattabile su dispositivi mobili. In confronto, nel 2015 questi dati erano solamente al 41%.

Le seguenti immagini mostrano una Newsletter dell’azienda Econsultancy che non include un template autoresponsive. Si può notare come la Newsletter richieda lo spostamento orizzontale con il mouse, poiché il template non è adattato ai dispositivi mobili. Questo è ciò che dà fastidio ai tuoi destinatari!

Fonte: DailyPulse

Le tendenze puntano sui messaggi email e siti web mobile-friendly, perciò i vantaggi di adeguarsi ai template responsive valgono sicuramente il rischio.

 

17. Sono sempre più gli utenti mobili che si affidano esclusivamente al proprio dispositivo mobile

Secondo i dati di uno studio condotto da eMarketer nel 2016, l’11.2% degli utenti mobili si affida esclusivamente ai propri dispositivi mobili per andare online. Questo significa che nel 2016 il numero degli utenti esclusivamente mobili era di 31.1 milioni di persone.

Da eMarketer prevedono che nel 2020 il numero degli utenti desktop diminuirà drasticamente, mentre il numero degli utenti mobili, e quelli che utilizzano entrambi i dispositivi, continuerà ad aumentare.

Fonte: emarketer.com

 

18. Non sei ancora convinto che usare i template mobile-friendly sia la via da seguire?

Guarda i seguenti studi sull’uso dei template mobile-friendly, condotti da tre diverse aziende e prova a imparare qualcosa dalle loro esperienze:

  • Esempio 1: Con l’implementazione dell’email design responsive l’azienda CarreerBuilder ha ottenuto un aumento del 15 – 17% del grado di messaggi aperti e il 21 – 24% in più di click sui messaggi aperti.
  • Esempio 2: Quando nell’azienda Deckers hanno capito che il 37% dei loro destinatari apriva i messaggi sui dispositivi mobili hanno deciso di fare l’A/B testing, per confrontare l’efficacia del loro template adattabile rispetto a quelli usuali.
    Non sorprende che i risultati del test fossero tutti orientati verso l’utilizzo dei template adattabili.  Il numero dei messaggi aperti è inoltre aumentato del 10% e anche i click cui collegamenti sui dispositivi mobili sono aumentati del 9%. Per i suoi numerosi marchi di fabbrica Deckers ora utilizza il design responsive.
  • Esempio 3: Dopo che l’azienda Buckle è passata all’email design responsive ha raggiunto addirittura il 146% in più di conversioni attraverso le proprie campagne email. L’azienda ha cominciato così a raggiungere ottimi risultati. Per ogni 100 messaggi email inviati 25 utenti aprivano il messaggio, 3 utenti cliccavano sul pulsante chiamata all’azione e 1 utente scriveva il suo parere sul prodotto.

Quando si tratta dell’uso dei template mobili-adattabili, i risultati parlano da soli!

Per concludere

I motivi menzionati sono stati generalizzati e possono variare da settore a settore. In ogni caso, finché aumentano il numero degli utenti mobili e i messaggi aperti sui dispostivi mobili, i messaggi email mobile-friendly possono diventare un valore aggiunto per la tua azienda e i tuoi destinatari.

Iscriviti alle nostre news e riceverai consigli utili sull’email marketing.