12 principi fondamentali dell’email marketing che devi conoscere

È importante conoscere le basi del funzionamento dell’email marketing, indipendentemente dal fatto che tu sia un principiante o già un esperto. Non capire questi principi base rende la tecnologia dell’email marketing totalmente inutile.

Una delle premesse fondamentali dell’automatizzazione del marketing è “il coinvolgimento email”. Essendo dei marketer moderni spesso ci troviamo davanti dei dubbi riguardo al successo dei nostri messaggi email – questi dovrebbero generare coinvolgimento, conversioni e ancora più importante, il reddito.

Anche se disponiamo di numerosi strumenti sofisticati e di scrivanie affollate, può succederci di ignorare i fondamenti del successo dell’email marketing.

Abbiamo preparato per te un elenco di 12 suggerimenti e tecniche che entusiasmano tutti i nuovi arrivati nel campo dell’email marketing mentre agli esperti ricordano le buone pratiche chiave.
 

1. Rendi la comunicazione personale

I messaggi inviati da parte di una persona (p.es. nome cognome) hanno un maggior grado di coinvolgimento dei messaggi inviati da parte dell’info di un’azienda (p.es. info@nome azienda) – eccetto nel caso in cui il marchio sia già altamente riconoscibile, come p.es. Coca Cola.
 

2. Stai lontano dalla lunghezza media dell’oggetto

Ciò che determina il grado dei tuoi messaggi aperti è l’oggetto del tuo messaggio. Ma il successo non dipende solo dalla lunghezza dell’oggetto. Gli oggetti che contengono da 60 a 70 parole non portano né a messaggi aperti né a click sui collegamenti.

Le ricerche mostrano che gli oggetti con più di 70 caratteri aumentano il numero dei click sui collegamenti all’interno dei messaggi aperti, mentre gli oggetti con meno di 50 caratteri aumentano il numero di messaggi aperti.


 

3. L’oggetto deve essere in conformità con il tema del tuo messaggio

Degli ottimi oggetti possono portare a un grado più alto di messaggi aperti. Tuttavia: se non sono legati al contenuto del messaggio, potresti perdere questa opportunità. O peggio, un oggetto che non ha niente a che fare con il messaggio potrebbe spingere i tuoi destinatari a segnalarlo come spam.
 

4. Nel messaggio sii conciso

Non riempire i tuoi messaggi con un muro testuale infinito. In base al tempo che il destinatario dedica alla lettura del tuo messaggio (11 secondi), se questo è troppo lungo o affollato potresti perdere il lettore. Crea invece messaggi brevi e concisi che attirino l’attenzione del lettore e si concentrino su un solo argomento.

Includi tutti i dettagli nella pagina di atterraggio, alla quale il lettore verrà reindirizzato dopo che avrà cliccato sul collegamento.

 

5. Concentrati sui vantaggi

Per stimolare il lettore alla conversione non basta soltanto elencare le caratteristiche. Elencare i vantaggi però sì. Invece di descrivere solamente cosa un prodotto contiene, inserisci nel tuo messaggio tutti i grandi vantaggi che il lettore otterrà utilizzando questo tuo prodotto. Accentuane l’utilità e consenti al lettore di provare questo prodotto cliccando direttamente sul collegamento.
 

6. Considera la posizione della tua chiamata all’azione

I pulsanti delle chiamate all’azione dovrebbero essere posti prima dell’interruzione del messaggio – e non in fondo. Non abbi paura di avere più pulsanti che chiamino all’azione, assicurati però che almeno uno sia sopra la linea di interruzione.

Tutti i pulsanti delle chiamate all’azione devono reindirizzare a una destinazione o meglio far scegliere al lettore? Solo fino a poco tempo fa ti avremmo consigliato di scegliere una destinazione. Ma abbiamo notato cambiamenti nei lettori moderni di messaggi email: l’uso di diverse location di destinazione ha superato l’uso di una sola.


 

7. Inserisci i collegamenti nelle prime parole della frase

Inserisci un collegamento nelle prime parole della prima frase del primo paragrafo, è proprio qui, infatti, che il lettore posa il suo sguardo quando apre il messaggio. In questo modo potrai aumentare anche i click nei messaggi aperti.
 

8. La chiamata all’azione deve essere interessante e attraente

Il testo nel pulsante della chiamata all’azione deve essere concepito in base ai vantaggi offerti al lettore. Le parole generiche, come ”Scarica”, ”Invia” e ”Clicca qui”, molto probabilmente non susciteranno alcun interesse nei lettori. Utilizza invece frasi come ”Unisciti al divertimento” o ”Ottieni i vantaggi subito”.


 

9. L’esattezza dei dati supera la personalizzazione

La personalizzazione è ottima, però se i tuoi messaggi cominciano con ”Gentile [Nome del destinatario]”, ti si potrebbe ritorcere contro in caso il tuo database non sia esatto al 100%. Considera di usare un semplice  ”Ciao” senza il nome del destinatario, a meno che tu non sia assolutamente sicuro che il nome sia scritto correttamente.

Per un destinatario non c’è niente di peggio di un messaggio che comincia con il nome scritto in modo sbagliato, per esempio ”Gentile pincopallino”.

 

10. Crea un template adattabile e leggibile

Crea il tuo messaggio email in modo che sia facilmente leggibile in ogni situazione: cellulare, desktop e tablet. Per aumentare la leggibilità utilizza un tipo di carattere largo e un template con una sola colonna.

SqualoMail ti offre una vasta scelta di template preconfigurati che puoi adattare a tuo piacere e in base ai tuoi gusti. Tutti i template si adattano agli schermi mobili della larghezza di 600 pixel, che è quella ottimale consigliata.

PROVA I TEMPLATE DI SQUALOMAIL

 

11. Usa i colori in maniera intelligente

Con il colore puoi reindirizzare l’attenzione dello sguardo del destinatario dove vuoi tu. Tuttavia, questo non vuol dire che devi usare cinque diversi colori contrastanti per evidenziare le parti importanti. E non significa neanche che un colore specifico aumenterà il grado di conversioni, se questo verrà usato nel pulsante della chiamata all’azione.

Utilizza invece un solo colore che fa parte della tavolozza dei colori del messaggio per evidenziare la visibilità della chiamata all’azione.

 

12. Utilizza immagini ad alta risoluzione

Le immagini coinvolgono i lettori dei messaggi email. Perciò è importante utilizzare immagini di dimensioni appropriate in aggiunta al contenuto testuale. Non ha comunque alcun senso se l’immagine è più larga della Newsletter (600px), in questo caso si prolunga solo il tempo di apertura.

Anche i volti dei clienti soddisfatti (o del team di vendita) funzionano bene in questo caso. Diverse ricerche hanno dimostrato che le persone sono attratte dai lineamenti facciali di altre persone quando queste guardano verso un punto – questo è il punto in cui deve trovarsi la tua chiamata all’azione.