10 “subject” di messaggi che portano ad un più alto tasso di aperture

Hai un azienda o un sito web? Allora per la comunicazione con i tuoi clienti stai probabilmente già usando l’email marketing.

Lo stai facendo nel modo giusto? Qui puoi incontrare delle difficoltà.

I tuoi messaggi possono essere i migliori del mondo, però allo stesso tempo possono essere inutili se i destinatari non li aprono mai. Metà della battaglia è preparare i destinatari ad aprire la tua newsletter. Quindi puoi attribuire tutto all’oggetto.

Vedi alcuni dati statistici sull’importanza dell’oggetto nei messaggi.


Cosa ti dicono questi numeri?

  • Più di un terzo dei tuoi destinatari decide di aprire o non il tuo messaggio a seconda dell’oggetto.
  • Quasi il 70% dei destinatari evidenzia un messaggio come indesiderato solamente sulla base dell’oggetto.
  • E quasi il 43% dei destinatari evidenzierà un messaggio come indesiderato se non conosce il mittente.

Dall’altra parte le persone vogliono ricevere i messaggi email.

l’86% degli esperti nel settore degli affari, dicono che le email sono il metodo di comunicazione che preferiscono.

Per cui è necessario saper maneggiare il processo di creazione di un buon oggetto, come anche del contenuto.

Crea degli oggetti interessanti ed accattivanti, e in questo modo aumenta il tasso di aperture, il numero di click sui collegamenti, nonché delle conversioni.

Qui troverai i 10 oggetti top per far aprire più messaggi:

 

1. Oggetti che suscitano curiosità:

Siamo curiosi già per natura. Per questo ha senso creare un oggetto, che susciti l’interesse dei tuoi destinatari. Ti chiedi come?

Non svelare ai tuoi destinatari tutte le informazioni già subito nell’oggetto. Cerca un po’ di provocarli.

Vedi l’esempio dell’azienda Quick Sprout:

Il titolo stimola curiosità e potrebbe essere usato anche come oggetto.

Supponiamo che desideri inviare ai tuoi destinatari il collegamento al tuo nuovo articolo con una tematica simile. Se l’oggetto del messaggio fosse »Le donne sono più attive sui social network degli uomini«, i tuoi destinatari non avrebbero nessuna ragione per cliccarlo.

Perché? Perché già conoscono la risposta. Nell’oggetto del messaggio hai già detto tutto. Al posto di questo indica loro cosa ci sarà nel messaggio e ottieni così un più alto tasso di aperture.

Ora, quando hanno aperto il messaggio, desideri anche far aumentare i click sui collegamenti. Continua a suscitare curiosità attraverso il contenuto del messaggio.

Vedi la continuazione dell’esempio di prima:

Nel messaggio hanno inserito l’introduzione all’articolo. Però hai osservato che il destinatario ancora sempre no sa chi è più attivo sui social network? La risposta non è ancora stata data.

Qual è Il flusso del pensiero dei destinatari In questo caso:

  1. Prima hanno ricevuto il messaggio email.
  2. Poi ci hanno cliccato sopra per ricevere la risposta all’oggetto.
  3. Leggendo il messaggio non hanno ancora scoperto la risposta.
  4. Sono ancora sempre incuriositi dalla faccenda, perciò probabilmente cliccheranno sul link dell’articolo sul sito internet.

Quindi cosa puoi raggiungere stimolando la curiosità con l’oggetto del messaggio:

  • Aumentare il tasso di aperture dei messaggi
  • Migliorare il tasso di click su link
  • Aumentare le visite sul tuo sito internet
  • Potenzialmente aumentare il numero delle conversioni

Tenta di catturare dai tuoi destinatari il massimo della curiosità:

Usufruisci di questa tattica marketing a tuo vantaggio e usala dagli oggetti dei tuoi messaggi.
 

2. Oggetti che suscitano una sensazione di urgenza o scarsità

Gli oggetti dei messaggi email che infondono una sensazione di urgenza possono portare ad un aumento del tasso di aperture del 22%.

Come farlo?

Ai destinatari fissa una scadenza, entro quanto tempo devono fare una cosa – può essere già tra qualche ora.

Questa tecnica è stata utilizzata anche dall’azienda Williams Sonoma (vedi sopra).

L’oggetto suscita una sensazione di urgenza e il messaggio contiene una chiamata all’azione perfetta.

Questo concetto si chiama »FOMO«, conosciuto anche come »Fear of missing out« ovvero »Aver paura di perdere l’occasione«. Il messaggio è »Agisci ora, altrimenti ti farai sfuggire un’occasione irripetibile.«

Il principio FOMO viene soprattutto usato sulle piattaforme dei social network.

Qui possiamo trovare ancora un altro modo per indurre una sensazione di urgenza – prova ad aggiungere nell’oggetto del messaggio la parola »domani«.

Perché?

I messaggi che contengono nell’oggetto la parola »domani«, hanno un tasso di aperture più alto del 10%.

L’importante è creare un oggetto che esprime rilevanza e urgenza.

L’immagine sovrastante indica il modello della gestione di tempo, creato dall’ex presidente degli Stati Uniti, Dwight D. Eisenhower.

Lo stesso concetto può essere utilizzato anche come un metodo di marketing. Gli oggetti che sono importanti e urgenti indurranno i tuoi destinatari a fare più click.

Oltre all’urgenza, il tuo oggetto può anche comunicare una scarsità. Le diverse compagnie aeree e hotel lo fanno continuamente:

»Su questo volo sono disponibili ancora solo 4 sedili«

»Su questa data sono libere ancora solo 3 stanze«

Hanno un potere psicologico, dandoti la sensazione di dover agire subito.

Vedi l’esempio del negozio online Sperry:

Hanno pubblicato che sono disponibili solo ancora 2 pezzi e con questo hanno causato una sensazione di scarsità.

Fai la stessa cosa con il tuo oggetto, p.es.: »Il numero dei prodotti disponibili è limitato«.

Parlando di metodi di email marketing, il principio della scarsità e dell’urgenza vanno di pari passo.
 

3. Oggetti che includono offerte gratuite

I tuoi destinatari saranno sempre più che felici di ricevere offerte gratuite o scontate. Con »il gratuito« offri ai destinatari una buona ragione perché aprire il tuo messaggio e cliccare sul link. In questo modo avrai anche più possibilità di vendere gli altri prodotti sul tuo sito.

Le promozioni sono un ottimo strumento per mantenere il numero dei tuoi clienti e per migliorare il tuo servizio. Un buon servizio è quello che ti aiuta ad aumentare il tuo profitto.

Una delle ragioni principali perché inviare delle offerte gratuite tramite email, sta nel fatto che i costi dell’email marketing non sono alti. Anzi il contrario. Ha dei costi molto bassi (in confronto agli altri canali del digital marketing).

Inoltre crea anche un alto ritorno dell’investimento.

Il rendimento medio per ogni Euro investito nell’email marketing, supera i 44 Eur!

Puoi aspettarti un ritorno del 4.300%.

Se raggiungi una percentuale così alta, puoi permetterti di fare in omaggio gratuito. Così avrai anche maggiori possibilità di mantenere più a lungo i tuoi clienti più fedeli, che di conseguenza ti porteranno più profitto.

Se guardi l’immagine di sopra, puoi vedere che ben il 66% dei clienti svolge il primo acquisto a causa del messaggio di email marketing. Per questo motivo non aspettare e sorprendi i tuoi destinatari con un regalo, già menzionandolo nell’oggetto del messaggio.

I risultati ti mostreranno che è stata una mossa efficace, nella quale vale la pena investire.
 

4. Oggetti personalizzati

Con i tuoi destinatari cerca sempre di avere un contatto personale, così sarà più facile ottenere la loro fedeltà. In tal modo potrai costruire con i tuoi clienti un rapporto durevole.

Il seguente passo è proprio l’utilizzo degli oggetti personalizzati.

Come può influire la personalizzazione sui tuoi messaggi:

  1. Aumenta il tasso di click sui collegamenti
  2. Migliora le conversioni

Essendo un professionista di marketing devi migliorare proprio questi due settori. E sono proprio gli oggetti personalizzati che ti aiuteranno a farlo in modo semplice.

Al posto di »Salve, signora/signore« usa meglio il nome: »Salve, {subtag:name}«, che nella casella postale del destinatario si vedrà come »Salve, Marco«.

Qui di sotto trovi la lista delle altre tag per la personalizzazione che hai a disposizione nel sistema SqualoMail:

TAG SIGNIFICATO DELLA TAG
{subtag:nome del campo}
*funziona solo per il campo di tipo testuale
Il dato del destinatario, salvato sotto questo campo personalizzato
{subtag:name} Il nome del destinatario
{subtag:name|part:first|ucfirst} La prima parte del nome del destinatario
{subtag:name|part:last|ucfirst} La seconda parte del nome del destinatario
{subtag:email} La email del destinatario

Vedi ancora alcuni altri vantaggi della personalizzazione:

Oltre all’utilizzo del nome esistono anche altri metodi con i quali puoi stabilire un rapporto con i tuoi destinatari.

Invia loro un messaggio di auguri per il compleanno. In questo modo puoi unire l’offerta gratuita (della quale abbiamo parlato prima) e la personalizzazione in un oggetto/messaggio.

Qui puoi trovare le istruzioni per creare questo tipo di messaggi automatici di compleanno nell’applicazione di SqualoMail.
 

5. Oggetti che comunicano delle news attuali

Le persone desiderano ricevere sempre le novità sulle ultime notizie, per questo motivo offrile. Però stai attento e cerca di rimanere rilevante. Esempio:

Supponiamo che lavori in un’azienda locale di lavaggio chimico. Una notizia dell’aumento del prezzo del caffè nelle regioni dell’America meridionale per te non ha rilevanza. Nonostante ciò puoi essere creativo e collegare questa notizia con il tuo settore industriale. Puoi per esempio menzionare che in città si sta aprendo una nova caffetteria e suggerire ai tuoi clienti, come fare a togliere le macchie di caffè dai tessuti.

Usa un approccio più creativo e prova a pensare »out of the box«.

Quasi il 40% delle persone legge le news su internet.

Internet è il canale favorito, subito dopo la televisione.

Solo il 5% delle persone, tra i 18 e 29 anni d’età, si informa con le notizie tramite la stampa.

Considerando il fatto che il trend della raccolta news si sta spostando al digital, devi considerare di adottare questa strada anche con il tuo email marketing.

Pensaci e aggiungi nel tuo oggetto le notizie più attuali, così facendo aumenteranno i tuoi tassi di apertura e click sui link.
 

6. Oggetti che comunicano il concetto dell’accettazione sociale

L’accettazione sociale è un concetto psicologico con un’idea molto semplice – se lo fanno anche gli altri è molto probabilmente una cosa corretta.

Qui trovi un esempio di newsletter, dell’azienda Smart Passice Income.

Usano questa tecnica sul loro sito internet per attirare nuovi destinatari. Puoi fare la stessa cosa anche tu. Esempio:

Supponiamo, che il tuo cliente ha comprato il prodotto nel tuo negozio online ma non si è iscritto alle news. A questo punto puoi inviare una newsletter, dove spieghi quanti sono gli iscritti alla tua mailing list in questo momento. Se parliamo di grandi cifre, potrai incoraggiarli all’iscrizione alla tua lista.

In questo ti possono aiutare anche dei personaggi VIP che utilizzano i tuoi prodotti/servizi. Puoi menzionarlo nelle tue newsletter, anche direttamente nell’oggetto, dove aggiungi il loro nome e descrivi in breve quello che fanno.

Questa tecnica sta portando all’azienda SAXX Underwear, che sta collaborando con il giocatore basket della NBA Kevin Love, molto successo:

Questo è un esempio preso dal loro sito internet. La stessa idea può essere comodamente usata anche per l’oggetto del tuo messaggio email.

  • »Kevin Love adora i nostri costumi da bagno.«
  • »Se sei anche tu un professionista, scegli la collezione Kevin Love.«
  • »Abbiamo notato, che la stella della NBA Kevin Love, indossa sempre dopo le partite gli intimi SAXX.«

I destinatari hanno così la sensazione, che se il marchio è indossato da un giocatore della NBA, deve essere sicuramente un marchio di qualità.
 

7. Oggetti che indicano una storia

Raccontando delle storie, puoi raggiungere alcuni obiettivi, dei quali abbiamo già parlato prima:

  • Suscita una sensazione di curiosità
  • Crea una rapporto più personale

Chiaramente non devi raccontare tutta la storia nell’oggetto del messaggio. Puoi però scrivere un introduzione, un così detto »teaser«.

Lo scopo nel raccontare una storia è quello di suscitare delle emozioni. Le emozioni promuovono le vendite.

Non sai quale storia raccontare? Inizia raccontando la tua.

Crea un oggetto su cosa hai fatto ovvero raggiunto. Per esempio: »Come, usando ‘XZY’ sono riuscito in 30 giorni a creare ‘123’.«

Ti ricordi ancora cosa devi fare per stimolare la curiosità? Nel messaggio scrivi un’introduzione al nuovo articolo che è pubblicato sul tuo sito.

La stessa cosa vale per la tua storia:

  1. Prima devi ottenere l’attenzione dei destinatari con un oggetto accattivante, nel quale accenni la tua storia.
  2. Poi, nel corpo del messaggio inserisci le prime righe o paragrafi della tua storia.
  3. L’obiettivo è quello di reindirizzarli sul tuo sito internet, dove potranno leggere la storia completa.

Molte aziende per la loro strategia di marketing del contenuto, usano proprio lo »storytelling«.

Più del 60% degli esperti di marketing B2B ha scoperto, che il storytelling è efficace.

Con dei risultati del genere vale la pena provare. Controlla se funziona anche da te.
 

8. Oggetti con campagne di »retargeting«

Stai seguendo il tasso delle conversioni del tuo carrello online?

Cosa fai con i carrelli abbandonati?

Se non hai una risposta a queste domande, puoi usare l’oggetto del tuo messaggio email, che ti aiuterà a migliorare le vendite e a diminuire il numero dei carrelli abbandonati.

Per tutti quelli che non seguite quanti sono i clienti, che nel vostro negozio online aggiungono un prodotto nel carrello e poi non finalizzano mai l’acquisto, sarete probabilmente sorpresi nel vedere di quanto spesso questo accade:

Nell’anno 2016 più di tre quarti dei clienti hanno aggiunto il prodotto nel carrello e non hanno finalizzato l’acquisto. Queste cifre diventano ancora più grandi se parliamo di acquisti tramite tablet o mobile.

Perché i clienti lo fanno?

Qui puoi trovare più ragioni:

  • Costi imprevisti, come tasse o spese di spedizione
  • L’obbligo di creare un profilo account per finalizzare l’acquisto
  • Dubbi sulla sicurezza dei dati della carta di credito
  • Un lungo e non chiaro processo dell’acquisto completo
  • Non ci sono coupon o sconti

Se i tuoi clienti abbandonano spesso i prodotti nei carrelli, allora devi agire il prima possibile.

Invia loro un messaggio email e cerca di capire qual è la ragione, per la quale non hanno terminato l’acquisto e perché ci hanno ripensato.

Offri loro la consegna gratuita.

Questo l’hanno fatto nell’azienda Huckberry.

Nell’oggetto del messaggio hanno menzionato esattamente quello che stanno offrendo – la consegna gratuita. »Terminate l’acquisto e ricevete la consegna gratuita«.

L’acquirente apparentemente è interessato al prodotto, dato che l’ha inserito nel carrello, quindi l’invio di un messaggio del genere può essere un motivo in più, un incentivo, che serve per finalizzare l’acquisto.
 

9. Oggetti che includono avvisi e inviti per eventi

Invia ai destinatari un avviso di lavoro. Se la tua azienda sarà presente ad una fiera/showroom oppure a qualche altro tipo di evento, fai si che lo sappiano. Invitali a unirti a te e manda loro dei biglietti gratuiti o a prezzi più convenienti.

Il tuo oggetto può essere una cosa del genere: Per te abbiamo 2 biglietti gratuiti, sei inviato ad unirti a noi.«

Incoraggerà i destinatari ad aprire il messaggio e a sfruttare la tua offerta.

Per fare questo, non ti serve nemmeno un evento fisicamente reale. Basta creare un evento promozionale online.

Come per esempio:

La cosa più importante è preannunciare l’evento nell’oggetto del messaggio.

Con ciò potrai raggiungere alcune cose, delle quali abbiamo già parlato:

  • Suscita la curiosità
  • Crea una sensazione di urgenza

Questo è un metodo efficace per stimolare più click nelle tue campagne di email marketing.
 

10. Oggetti che comunicano autorità e professionalità

Fai risplendere la tua autorità. Se hai raggiunto qualcosa di importante, comunicalo ai tuoi destinatari.

Prima abbiamo parlato dei vantaggi che può avere l’utilizzo del concetto dell’accettazione sociale, da parte di personaggi VIP o di gruppi di persone.

La stessa cosa la puoi fare tu, esprimendoti come un’autorità nel tuo settore di lavoro.

Qui puoi vedere un esempio sul sito internet di un uomo d’affari di successo:

Questo manager, ormai di successo, ha avuto a che fare con degli affari buoni, come anche cattivi. Dalle esperienze che ha raccolto durante gli anni, può ora dire che è diventato un esperto nel suo settore. Perciò può condividere le sue esperienze con i suoi destinatari.

Anche tu puoi fare lo stesso.

Se non sei un esperto, trova qualcuno, che lo è. Considera la possibilità di utilizzare un’opinione di un dottore o di un avvocato e in tal modo rafforza i tuoi argomenti.

P.S.: Il titolo dell’esempio sopra indicato potrebbe essere un oggetto del tuo messaggio email eccellente.
 

Conclusione

Le email sono un metodo di comunicazione con i tuoi clienti e destinatari efficace. Sono però efficienti solamente se i destinatari le cliccano e le aprono.

La scelta corretta dell’oggetto ti può aiutare a raggiungere i tuoi obbiettivi che hai stabilito per la tua campagna. Se non sai dove iniziare, cerca di provare con degli oggetti diversi, considerando quelli menzionati in questo articolo.

Soprattutto fai attenzione che il tuo oggetto stimoli delle emozioni:

Suscita curiosità.

Suscita con l’oggetto l’interesse dei destinatari e preparali a cliccare sul collegamento per il tuo sito internet, dove potranno continuare la lettura di un’introduzione o titolo invitanti.

Racconta delle storie.

Crea una sensazione di urgenza.

»Agisci ora o ti perderai un’ottima occasione«.

FOMO.

»Il numero dei prodotti a disposizione è limitato«.

Personalizza l’oggetto del messaggio e offri ai tuoi destinatari delle cose gratuite. In questo modo renderai più forte il vostro rapporto – in più piace a tutti ricevere in dono qualcosa.

L’email marketing è molto conveniente in confronto alle altre possibilità del marketing digitale e allo stesso tempo produce un alto ritorno sull’investimento. Per questo motivo puoi permetterti di dare ai tuoi destinatari qualche regalo o sconto su alcuni prodotti.

Negli oggetti dei tuoi messaggi promuovi eventi, annunci e notizie attuali.

Per generare i click e le aperture dei messaggi, utilizza negli oggetti anche il concetto dell’accettazione sociale.

Focalizzati sui carrelli di acquisto abbandonati e ricorda i tuoi destinatari della tua professionalità.

Quindi come sarà il tuo prossimo oggetto?