10 passi da verificare prima di scegliere il fornitore di email marketing

Non solo per un’azienda piccola, che sta iniziando a formare la propria strategia di email marketing, ma anche per le aziende già affermate, che vogliono diminuire i costi della pubblicità, è fondamentale scegliere il fornitore di servizi di email marketing giusto (Email Service Provider – ESP). Però qual è quello giusto per te? Verifica a cosa devi stare attento durante la scelta e se il fornitore ti può garantire ed offrire:

1. Prezzo del servizio

Uno dei motivi, perché l’email marketing è uno dei metodi pubblicitari più amati ed efficaci è che con il suo aiuto puoi rivolgerti ai tuoi clienti già esistenti e futuri in un modo semplice e senza costi elevati. Verifica i costi del tuo provider di servizi di email marketing e scegli il più conveniente, senza fare un compromesso riguardo l’affidabilità, la sicurezza, l’utilizzo semplice. Indipendentemente dal fatto che le necessità della tua azienda siano grandi o piccole e in quale settore si trovi. E’ importante scegliere il provider giusto e conveniente.

Di solito esistono dei limiti riguardo al numero consentito di destinatari, la quantità dei messaggi inviati e la velocità d’invio dei messaggi. Per questo è necessario che il provider ESP possa adattarsi velocemente alla crescita della tua azienda e abbia a disposizione vari pacchetti, che ti permettano di scegliere quello più adatto a te.

2. Tutela dei dati e affidabilità del servizio

Per la protezione rigorosa Anti-SPAM e altri ostacoli tecnici l’invio di email a scopo commerciale non è così semplice come la classica email, perciò la scelta di un provider di servizi email sicuro e affidabile è essenziale. Con il provider si deve sempre firmare anche l’accordo di non divulgazione dei dati (NDA) che però può essere incluso già nelle condizioni commerciali del provider (come da SqualoMail). Dobbiamo essere attenti a questo perché oggi molti provider di servizi nella nuvola si comportano come se i tuoi dati appartengano a loro (per esempio Dropbox). I punti essenziali per il livello massimo di sicurezza e rispetto della legislazione sono:

  • sicurezza della tua mailing list e di altri dati,
  • sicurezza delle tue campagne d’email marketing e delle relative statistiche,
  • sicurezza del tuo dominio (reputation), che cosi non finirà sulle cosidette black lists,
  • che i tuoi messaggi non finiscono nella mappa SPAM delle caselle dei tuoi destinatari,
  • tecnologia avanzata ed efficiente,
  • affidabilità dell’applicazione e alta delivarabilitiy dei messaggi.

3. Segmentazione dei destinatari semplice

È importante ascoltare i tuoi gruppi target e rispondergli con un tipo di pubblicità su misura per loro. Puoi ottenerlo aggiungendo nell’applicazione vari attributi (campi su misura), come per esempio sesso, età, acquisti passati, interessi e residenza del destinatario o altre caratteristiche che sono rilevanti per la tua azienda. In base a queste potrai creare vari elenchi ai quali inviare le Newsletter, che sono adattate ai tuoi destinatari target. Verifica sempre, se il tuo provider supporta i campi su misura del destinatario e la loro segmentazione!

4. Creazione dei template

Sicuramente vuoi che le tue Newsletter attraggano anche visualmente i destinatari senza doverti tormentare con i codici HTML e CSS. Perché i tuoi template appaiano perfetti, verifica se l’applicazione ESP contenga già l’uso di template preimpostati che, se necessario, possono essere cambiati con testo e materiale grafico della tua azienda in modo facile e veloce. Un email design efficace e attraente insieme ad un contenuto interessante aiuta infatti che la chiamata all’azione (CTA) sia più evidente e incoraggia così i destinatari a realizzare lo scopo per cui la Newsletter è stata inviata.

Sicuramente è sempre opportuno avere un template proprio, che sembri fatto apposta per noi. Alcuni provider offrono la creazione di template su misura, ma non tutti, perciò devi sempre accertarti di questo in anticipo.

Pensando ai destinatari su dispositivi mobili

Il numero di destinatari che guardano la loro posta con l’aiuto degli smartphone e tablet è in continuo aumento, perciò il tuo futuro ESP deve offrirti anche una forma responsive dei template, in modo tale che la tua Newsletter venga visualizzata in modo corretto sul desktop e sui dispositivi mobili. Verifica anche se l’applicazione ESP permette la visualizzazione di base su dispositivi vari.

5. Possibilità di A/B testing

Verifica se la tua applicazione ESP permette gli A/B o split test, che offrono la possibilità di paragonare due versioni della Newsletter, che possono differire nel titolo, nella forma, nel contenuto, per il tempo d’invio o la parte target del tuo gruppo prova. Scegli la versione della tua Newsletter che otterrà i risultati migliori. Se vuoi sapere di più, clicca qui.

6. Analisi dettagliata dei risultati

L’email marketing si distingue dalle altre forme del marketing diretto anche dal fatto che offre un monitoraggio immediato dei risultati e l’efficacia di varie offerte pubblicitarie in tempo reale. Verifica se il tuo futuro provider di servizi d’email marketing permetta la misurazione del tasso di apertura dei messaggi, dei click sui link all’interno del messaggio, i rimbalzi (»bounce«) e cancellazioni, che misurano l’attività dei destinatari ai messaggi inviati, ma anche una statistica più approfondita e la misurazione delle conversioni finali, come per esempio la comparazione tra i costi e la realizzazione del ritorno economico dell’email marketing (ROI).

I dati così acquisiti sono la base su cui costruire, pianifichare e creare le tue future Newsletter, perciò devi verificare la possibilità di esportare i dati per le analisi avanzate negli strumenti come Excel e SPSS. Puoi leggere di più su cosa si deve misurare in questo articolo.

7. Invio di campagne “drip marketing”

Il marketing graduale (ingl. drip marketing) è un modo per incoraggiate i clienti a collaborare con te. Esempio: Quando si effettua un acquisto online si riceve prima la conferma dell’ordine, dopo la conferma che l’ordine è stato mandato, dopo una settimana la richiesta per valutare il prodotto e per il compleanno un buono per il prossimo acquisto. I primi due messaggi sono transazionali, gli altri due invece di marketing. Questo modo di mandare i messaggi viene chiamato drip marketing. Si distingue dalle Newsletter, perché le Newsletter sono basate sul tempo, il drip marketing invece sulle azioni del destinatario. L’argomento e quali scenari avanzati permette, verrà presto descritto sul nostro blog in maniera più approfondita, perciò ti invitiamo ad iscriverti alle nostre notizie.

SqualoMail sostiene il drip marketing, ma ti consigliamo di verificarlo anche con il tuo provider. Le cose essenziali sono soprattutto tre:

  • Possibilità di campagne di drip marketing, che dipendono dal ritardo in base all’iscrizione a una lista specifica.
  • Possibilità d’accesso dal software tramite l’interfaccia API per l’iscrizione e cancellazione dalle liste.
  • Possibilità d’accesso dal software tramite l’interfaccia API per acquisire il numero maggiore possibile di dati statistici, sulla base dei quali puoi creare un sistema di scelta per il drip marketing.

 

8. Possibilità d’accesso ai dati tramite l’interfaccia API

L’applicazione ESP deve avere la possibilità di accedere a più dati possibili in modalità programmazione (tramite l’API). Questo ti consente di collegare la tua strategia di email marketing con il tuo sito web, il tuo negozio online e i social network dell’azienda. Così darai la possibilità ai visitatori di registrarsi e iscriversi alle notizie o offerte dell’azienda con l’aiuto di vari moduli online e di aumentare significativamente la tua mailing list. Il tuo nuovo provider deve permettere anche la gestione delle campagne del punto 7, l’avanzato drip marketing e l’accesso a tutte le statistiche per le decisioni commerciali avanzate.

9. Supporto per telefono e email

Si può fare tutto da soli? Esiste il rischio, nonostante tu sia un esperto o no, che forse avrai bisogno della risposta a qualche domanda o dubbio, perciò è consigliabile verificare se hai a disposizione anche il supporto tecnico o te la dovrai cavare da solo.

10. Prova gratuita

ESP provider affidabili ti offriranno con piacere un periodo gratuito, in cui potrai provare l’applicazione e convincerti se sia quella giusta per te. SqualoMail ti offre 15 giorni di uso gratuito senza impegni, perciò ti invitiamo a provare la nostra soluzione e accertarti, che l’email marketing con SqualoMail è migliore.

 

SqualoMail – la soluzione che ti permette tutto questo

DESIDERO PROVARE GRATUITAMENTE!